Ciascuna impronta è il segno di qualcosa – o qualcuno – passato in un dato momento in quell’esatto punto.
Presenza che evoca un’assenza, inseguirne le tracce è da sempre un’arte: l’arte del ritrovamento.

Sinopie che le stagioni, la gravità e i secoli hanno composto in lunghe ere geologiche,
i fossili dipingono il suolo, in un mondo capovolto dove l’abisso è il cielo.