Category

Catene parlate

“Sembrano muoversi continenti, lungo le nostre catene parlate. A volte risuonare il cielo, lungo il tratto di una limpida voce.
Ma è il silenzio di ogni sogno infranto, a condurre il tempo.” Natalia Robusti.

Luna | Catene Parlate

Unica, tra le tante madri – iridescente che la tua perla sia il ventre sdrucciolo e chiuso dal quale non riusciamo a uscire?  

Nell’occhio del ciclone | Catene parlate

Ci sono giorni – mesi, lustri, interi millenni – nella storia dell’uomo e ancor prima della terra che abitiamo, in cui il tremore degli esseri viventi, del mondo che li circonda e degli stessi eventi, sembra essere l’unico ritmo possibile… Continue Reading →

Onde | Catene parlate

Onde. Lente. Onde. Più lunghe delle altre. Schiuma. Di onde capovolte. Capita, a volte che un moto di vento sale a interrompere, increspare, quel ritmo costante del mare.  

Miraggi | Catene parlate

Ho veduto artifici dissolti al suolo nella coltre di una terra irruvidita. Attraversato e attraversato distese buttando l’occhio a un orizzonte fuori fuoco. E compreso che lo sguardo è l’arena di una lotta tra miraggi e pietra.  

Ninnananna | Catene parlate

AUTORE: Natalia Robusti. Cullare tra le braccia i cieli, se credervi è di più di quanto circonda il mondo.  

Orizzonte

AUTORE: Natalia Robusti. Le coste delle isole sono bracciali – caduti della Regina dei Cieli e le vette dei monti sono le mani – raccolte della Regina dei Mari.  

Funamboli | Catene Parlate

AUTORE: Natalia Robusti. Sono funamboli del destino coloro che giocano sul filo coloro che vivono sul bordo tra la notte e il giorno Camminano sul filo e con i pedi lo stringono, come fossero mani. Corrono sul filo e con… Continue Reading →

La rotta | Catene parlate

AUTORE: Natalia Robusti. Verbi come devi, come cerca, come puoi, declinati al tempo del coraggio, ci conducono oltre i nostri ho bisogno, non voglio, non riesco.  

Comete | Catene parlate

AUTORE: Natalia Robusti. “Guarda, nel cielo… hai visto?” – mi indicarono una notte, una volta soltanto. Per farmi capire che, Stella, è qualcosa là in alto che brilla. Da là, non si muove. E nel presentarmi Cometa, me ne hanno… Continue Reading →

Tracce | Catene parlate

AUTORE: Natalia Robusti. Nasciamo sulle tracce di qualcuno – e ne inseguiamo i solchi. Fuggiamo dalle tracce di ciascuno – e ne lasciamo i vuoti. Cerchiamo luoghi altri, e traiettorie – disseminando tracce ovunque.  

L’Universo nel cuore

La gioia è una porta nel tempo. Apre – ci apre – l’Universo nel cuore!  

Sensi

Guardare; come non si udisse nulla e, tutt’intorno, rubare a ogni forma il suo rumore, le sue onde. Vedere aprirsi come bocche e gole le frange irregolari dei colori, i tratti più decisi dei profili. Ascoltare; chiudendo gli occhi stretti… Continue Reading →

© 2017 Itinarranti — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑